lunedì 19 dicembre 2016

VAPORART LIQUIDI SENZA NICOTINA

Siamo cresciuti tutti sentendo questa frase "Fumare fà male" sopratutto in presenza di bambini piccoli, ma nessuno di noi s’interroga sulle conseguenze che i nostri figli possano subire nonostante si faccia sempre attenzione a non fumare in loro presenza.


La Iena Matteo Viviani intervista dei bambini figli di fumatori. 
I genitori, ascoltano nella stanza accanto l’intervista e in diretta realizzano cose che non avevano mai scoperto prima: cosa pensano i loro figli di loro e del loro vizio?
Tra i piccoli c’è addirittura chi evita di baciare il papà perché sa di tabacco, chi è cosciente che le sigarette siano dannose per i genitori e per questo si preoccupa. 
In generale ne emerge che ai bambini le sigarette fanno proprio schifo.



La soluzione migliore sarebbe smettere di fumare e se proprio non si riesce, si potrebbe utilizzare l’ e-cig con liquidi senza nicotina che riduce drasticamente i rischi per la salute umana e, di sicuro, non provoca disgusto ai bambini.
Ha questo ci ha pensato Vaporart che è un’azienda italiana produttrice di liquidi aromatizzati senza nicotina per vaporizzatori personali (ex sigarette elettroniche), nata nel 2013, i cui liquidi sono di purezza di grado farmaceutico e con Certificazione Europea FU e EP e che grazie al vaporizzatore elettronico (e-cig) può aiutare i fumatori di sigarette tradizionali a diminuire o a smettere di fumare.
La loro produzione di liquidi aromatizzati vanta ben 24 gusti diversi, la cosa che maggiormente mi preme confermare è che i liquidi non contengono nicotina e il loro consumo tramite vaporizzatori personali è da ritenere di gran lunga meno nocivo rispetto al consumo di sigarette tradizionali.
Ricordatevi, che se ancora non siete riusciti a smettere di fumare… questo è un buon motivo per farlo, per maggiori informazioni potere visitare il seguente link >>> http://9nl.de/9MVE9MV

martedì 13 dicembre 2016

NOMI CORTI DA BAMBINA

La mia amica Guendalina, tra due mesi diventerà mamma di due stupende gemelle e dopo aver preparato tutto il corredino da portare in ospedale, ora lei e suo marito devono scegliere i nomi da dare alla bambine, ma non vorrebbero un nome che sia troppo lungo, visto che il marito ha un cognome molto lungo e altisonante e così hanno iniziato il toto nome e mi hanno chiesto una mano in quanto io sarò la madrina di una delle due bambine.
Un'altra cosa per loro molto importante è che il nome sia italiano e ripeto che sia corto.
E non me lo sono fatta ripetere due volte, così  mi sono data subito da fare e ho stilato questa lista di nomi femminili che maggiormente mi piacciono e che hanno le caratteristiche richiesta da Guendalina e da suo marito.

Mia: sembra nascere nelle regioni scandinave come diminutivo del nome Maria principessa, amata dal dio Amon. Secondo altre fonti deriva invece dall'arabo, e significa acqua. 
Lia: dall'ebraico Le'ha, ha il significato di "giovenca"; in greco divenne poi Leia e in latino Lia.
Ninasecondo alcune fonti si tratterebbe di un diminutivo di nomi che terminano in -nina, come Antonina e Giannina. Per alcuni si tratterebbe invece del diminutivo di Anna, che deriva dall'ebraico Hannáh e significa grazia, graziosa.
Anna: il nome deriva dall'ebraico Hannáh che significa 'grazia, graziosa'. Gli antichi romani veneravano una divinità lunare, detta Anna Perenna che festeggiavano all'inizio della primavera con allegri giochi e banchetti al Campo Marzio.
Ada: di origine germaniche, significa di stirpe nobile
Egledi origine greche, significa splendente, fuggente
Emmadi origine gotico-germanica, significa gentile, ma anche forte o potente.
Eva: di origini ebraiche, significa colei che dà la vita, che feconda
Gaia: di origine sassone, significa: vivace, allegra, gioiosa, nutrice
Lena: diminutivo del nome Maddalena, ha origini ebraiche
Lisa: diminutivo di Elisabetta
Olgaha etimologia russa, derivato dall'antico scandinavo Helgi e significa propriamente 'la Santa'. 
Sara: di origine germanica, vuol dire principessa
Tea: diminutivo di Dorotea e vuol dire dea
Zoe: origine greca, significa vita

Naturalmente ogni nome racchiude in sè dolcezza e sarà portato dalle bambine come un dono importante, i nomi che io amo sono Tea e Zoe.


domenica 6 novembre 2016

DIVENTA GIORNALISTA 2016 CON FOCUS JUNIOR

Focus Junior presenta “Diventa giornalista 2016”, la seconda edizione dell’iniziativa educativo-pedagogica per le scuole primarie e secondarie di primo grado, pensata per coinvolgere e divertire tutta la classe nella realizzazione di un vero giornale.


Gli insegnanti dovranno registrarsi all'edizione 2016-2017 del progetto DIVENTA GIORNALISTA di Focus Junior rivolto alle scuole primarie di 1° e 2° grado. 
Il passo successivo è richiedere il KIT per realizzare il progetto compilando il form di registrazione con tutti i campi richiesti e potrai guidare la tua classe alla scoperta del mestiere del giornalista nell’era digitale attraverso un continuo lavoro di gruppo che farà appassionare i tuoi alunni alla scrittura e alla comunicazione anche grazie all'uso di nuove tecnologie.

COME PARTECIPARE
Le iscrizioni sono aperte dal 22 settembre al 20 dicembre 2016.
Richiedi il KIT compilando tutti i campi del form dedicato che trovi cliccando sul link azzurro qui sotto.

Sei un insegnante? CLICCA QUI e REGISTRATI
al progetto scuole di Focus Junior 

DIVENTA GIORNALISTA 2016-2017
Solo primi 1.000 insegnanti che risulteranno iscritti al progetto entro il 20 dicembre 2016 riceveranno gratuitamente a scuola il kit in versione cartacea.
I kit verranno spediti tra il 16 e il 31 gennaio 2017.

ATTENZIONE
Se non si risulterà tra i primi 1.000 utenti registrati potrai comunque lavorare con la tua classe al progetto DIVENTA GIORNALISTA. FocusJunior, infatti ti contatterà via email per avvisarti che, dal 1° dicembre 2016, potrai scaricare tutti i materiali del progetto in formato digitale direttamente dal sito www.focusjunior.it.

giovedì 15 settembre 2016

CAMPAGNA ALLATTAMENTO AL SENO

Philips Avent supporta la Settimana Mondiale per l’Allattamento Materno, che in Italia si svolgerà dal 1 al 7 ottobre, con la campagna di sensibilizzazione #feedingourfuture volta a sostenere le figure professionali tradizionalmente più vicine alle mamme, per favorire l’allattamento al seno.


Diversi studi, infatti, confermano che sono propense ad allattare più a lungo le donne che ricevono adeguati consigli o che hanno diretto contatto con figure professionali.

La campagna di  Philips Avent #feedingourfuture è una campagna di sensibilizzazione per stimolare il dibattito in merito alle principali ragioni che spingono le donne a smettere di allattare prima di quanto vorrebbero. Durante la Settimana Mondiale per l’Allattamento Materno sono previsti due eventi a Milano dedicati all’allattamento e allo svezzamento del bambino, in cui i genitori possono confrontarsi con medici e personale qualificato, per gestire nel modo migliore e più sereno l’allattamento e l’alimentazione del proprio bambino.
Il 1 ottobre “Il ritorno a casa. Il nutrimento della famiglia”.
Dalle 10.00 – 13.30 presso hotel Crivi’s C.so di Porta Vigentina, 46 Milano
All’incontro saranno presenti: Dr. Arturo Giustardi Pediatra, Neonatologo, consulente per l’allattamento al Seno; Dr.ssa Monika Stabulm, Infermiera pediatrica e terapista Pre e Post neonatale; Dr.ssa Claudia Giustardi Sociologa e Family Coach.
8 ottobre “L’importanza dello svezzamento”
Ore 11.00 Ludoteca Dou Dou, Via Domodossola 23, Milano

Momento dedicato al rapporto tra allattamento e svezzamento: pappe e allattamento, come si conciliano? Suggerimenti su come preparare ricette facili e gustose per il proprio bambino. All’incontro sarà presente Stefania Ripamonti, nutrizionista.
Per info: reception@ludotecadoudou.it

E’ ben noto che i primi 1000 giorni di vita del bambino hanno una forte influenza sul suo sviluppo futuro così com’è noto il ruolo fondamentale svolto in questa fase dall’allattamento, per questo Philips Avent, da oltre 30 anni, è al fianco delle mamme con i suoi prodotti e i suoi consigli per supportare l’allattamento al seno.
Una campagna di sensibilizzazione sulle principali barriere che la mamme incontrano nel proseguire l’allattamento ha l’obiettivo di stimolare il dialogo tra le mamme e il personale sanitario, per trovare soluzioni che aiutino le mamme ad allattare per tutto il tempo che desiderano.

Durante la Settimana Mondiale per l’Allattamento materno 2016, Philips Avent supporta le mamme che scelgono di dare ai loro bambini il miglior inizio per la vita.

#feedingourfuture
“Sapevi che?” Informazioni sull’allattamento al seno:
Fino al 60% delle donne che allatta al seno smette prima di quanto vorrebbe1. Le motivazioni sono diverse: alcune sperimentano problemi di suzione o di attaccamento del bambino che possono causare dolore o disagio durante l’allattamento al seno; altre credono di non produrre abbastanza latte; altre ancora incontrano problemi medici o smettono per le difficoltà legate al rientro al lavoro1,2.
Volume e Flusso del latte
Il volume e il flusso del latte sono strettamente legati al livello di benessere e al livello di stress della madre3-5. Da uno studio condotto da Philips Avent, risulta che le madri, dopo aver fatto 10-15 minuti di esercizi di respirazione o dopo aver ascoltato musica, estraggono più latte. È stato anche mostrato che nutrire un bambino o estrarre latte in un ambiente calmo, rilassante e con un’atmosfera simile a quella di casa migliora l’esperienza dell’allattamento al seno.
Ritorno al lavoro
Diversi studi mostrano che il rientro al lavoro comporta molte difficoltà nel continuare ad allattare: la brevità del congedo maternità, i giudizi negativi dei colleghi, le difficoltà per i turni di lavoro8. Per questo quasi una madre su cinque negli Stati Uniti e una madre su dieci in Europa1 smette di allattare al seno quando torna al lavoro.
Privacy e comfort
Un recente studio ha scoperto che una madre su dieci smette di allattare perché si sente a disagio nel farlo lontano dalla privacy della propria casa2. Un’altra ricerca tra le madri lavoratrici ha mostrato che più del 30% di loro valuterebbe positivamente avere a disposizione stanze dedicate dove poter estrarre il latte.
“L’allattamento al seno ha enormi benefici per la salute, a breve e a lungo termine, sia per la mamma sia per il bambino, dal momento che pone le basi per un futuro più sano”, spiega Francesca Scarano, Direttore Marketing Philips Personal Health. “Come Philips, la nostra missione è di aiutare a migliorare la vita di 3 miliardi di persone entro il 2025 e con Mother and Child Care siamo felicissimi di essere parte del movimento globale Nazioni Unite “Every Woman Every Child”10 che si focalizza sul migliorare la salute delle donne e dei bambini. Ci auguriamo che la campagna #feedingourfuture possa essere d’aiuto agli operatori sanitari e alle mamme nel favorire l’allattamento al seno”.

Il dialogo #feedingourfuture, oltre agli eventi, coinvolge le piattaforme social: Facebook di Philips Avent e LinkedIn di Philips.

Philips Avent è un partner premium della Fondazione Europea per la Cura dei Neonati (EFCNI). Anche EFCNI supporta la Settimana Mondiale per l’Allattamento Materno. La fondazione è la prima organizzazione paneuropea a rappresentare gli interessi dei bambini pretermine, dei neonati e delle loro famiglie.


Comunicato Stampa Philips Avent

lunedì 22 agosto 2016

LA MIA VALIGIA PARTO CONCORSO

Ecco un bel concorso per le future mamme.
Basta iscriversi al sito http://www.lamiavaligiaparto.it per ricevere preziosi aggiornamenti su gravidanza e maternità e tenta la fortuna! Ogni settimana in palio 1 valigia parto, del valore di 600€, con tutto l’indispensabile per mamma e bebé.
Allora cosa aspetti? Iscriviti! Adorerai ancora di più essere incinta!
Concorso valido dal 22 agosto all’11 settembre 2016.


martedì 12 luglio 2016

PHILIPS AVENT EASYPAPPA PLUS 4 IN 1

Philips Avent rinnova il suo robot per pappe e introduce sul mercato EasyPappa Plus  4 in 1: un solo elettrodomestico per cuocere, frullare, scongelare e riscaldare i pasti del bebé.


Quattro funzioni che rendono semplice preparare alimenti sani e adatti alle esigenze dei più piccoli, fin dalle prime fasi dello svezzamento.

Cuoci e frulla: la cottura al vapore permette di mantenere intatte le proprietà di ogni cibo: verdura, carne, pesce, frutta… Una volta cotti, gli alimenti vengono frullati senza bisogno di cambiare contenitore.

Diverse consistenze: il frullatore permette di scegliere la consistenza desiderata per seguire tutte le fasi dello svezzamento.

Scongela e riscalda: è possibile preparare più porzioni di pappa (grazie ad un recipiente da 1000 ml) e conservarle in frigorifero o nel congelatore, utilizzando il contenitore incluso. Al momento dell’utilizzo, sarà sufficiente inserire il contenitore nel robot per scongelare o scaldare la pappa.

I vantaggi della cottura a vapore:
La nutrizionista Stefania Ripamonti, relativamente alla cottura a vapore afferma: “La cottura a vapore è particolarmente adatta per i più piccoli perché preserva le proprietà organolettiche e nutrizionali dei cibi. I nutrienti come sali minerali e vitamine idrosolubili non si diluiscono come avviene invece con la lessatura/bollitura dei cibi. Le preparazioni cotte a vapore quindi saranno più ricche da un punto di vista nutrizionale, soprattutto se si scelgono alimenti freschi ricchi di vitamine e minerali. Inoltre, le pietanze cotte a vapore sono sottoposte a una distribuzione di calore uniforme e risultano più croccanti e digeribili. Questo metodo di cottura, oltre che nutrizionalmente valido, risulta pratico, economico e veloce (generalmente in 10/15 minuti le pietanze sono pronte) ed è utile anche per un riscaldamento naturale e veloce delle pietanze già cotte, in quanto consente di preservare i nutrienti dei cibi.

Comunicato Stampa

sabato 18 giugno 2016

ECOGRAFIA

Finalmente ti conosco.
Questa volta me lo sento è la volta buona, faccio il test di gravidanza in silenzio è il mio cuore che scandisce i minuti che mi confermeranno che ci sei e che stai crescendo dentro di me.
E' un misto tra paura e gioia, ma voglio saperlo, finalmente il test si colora appaiono due striscioline che parlano da sole, sono incinta e diventerò mamma.
Ecco lo sapevo incomincio a piangere ma sono felice.
Il prossimo step sarà dirlo al papà, ma devo trovare il momento giusto e sopratutto dovrai fare un'entrata trionfale.
E poi prenotare una bella visita completa dal ginecologo, perchè è importante farsi seguire passo passo durante la gravidanza per evitare l'insorgere di problemi sia per il feto che per la futura mamma.
Una delle cose che bisogna fare è assolutamente un' ECOGRAFIA e finalmente ti potrò vedere e potrò sentire il tuo piccolo cuore che batte come un potente tamburo.
La prima ecografia viene fatta attorno alla sesta settimana, in questo caso sarai uno stupendo chicco di riso e invece dopo la 10 settimana avrai già la forma di un piccolo combattente.
Grazie all'ecografia che viene fatta nel primo trimestre del feto è possibile infatti sapere  se il feto è singolo oppure se si  possono aspettare dei gemelli e sopratutto stabilire con quasi assoluta certezza la data in cui la mamma dovrà partorire e quando tu finalmente verrai alla luce, questo in base all'ultimo ciclo mestruale della mamma.
Già dal terzo mese di gravidanza, grazie all'ecografia è possibile inoltre stabilire se possono insorgere problemi al cuore del bimbo, come per gli altri organi interni.



         

giovedì 16 giugno 2016

BIBERON NATURALFEELING Om+

Fin da quando è nata mia figlia non ho mai avuto dubbi su quale biberon utilizzare per allattarla, in quanto ho perduto molto presto il latte, per motivi di salute.

Per una mamma, che è alle prime armi e non sà che cosa comprare e ha bisogno di informazioni più dettagliate e precise, può rivolgere o al proprio pediatra, oppure ad un'ostetrica che magari ci ha seguito durante la gravidanza sino al parto oppure come nel mio caso, il passaparola tra amiche.

In commercio c'è solo l'imbarazzo della scelta nell'acquisto di un biberon, esistono  vari modelli, dalla forme più diverse e lo stesso vale per le dimensioni, come per i materiali di cui sono fatti, vetro o plastica.

Amando molto Chicco, ho scelto Linea NaturalFeeling, per allattare mia figlia in modo naturale
NaturalFeeling è la linea che segue la crescita del tuo bambino e favorisce una suzione naturale, proprio come al seno. 

Le tre tettarelle sono infatti studiate con forme specifiche a seconda dell’età del bambino e al tipo di suzione:
0m+ per neonati
4m+ per i primi mesi di vita
6m+ per bimbi più grandi. 

Offre tre forme, un unico obiettivo: rendere la poppata più serena e naturale possibile. Per la mamma  e per il tuo piccolo.
Il biberon deve infatti essere la scelta più naturale dopo l'allattamento al seno


Grazie alla tettarella in morbido silicone, il biberon offre una sensazione  del tutto naturale. 
Il flusso del biberon è lento, per dare al bambino la giusta quantità di latte.
La valvola anticolica dà la massima protezione dalle colina e tettarella rimane sempre piena di latte per evitare l'ingestione dell'aria.

martedì 14 giugno 2016

LEBEBE' PRIME GIOIE CONCORSO

Cara mamma, scrivi un breve testo (massimo 140 caratteri) per raccontarci le tue emozioni e le "prime gioie" vissute nell'infanzia.

Compila il form di registrazione e digita nell'apposito box il tuo racconto. 
Il form lo trovate  qua http://concorso.primegioie.com/

Una volta completato il caricamento del tuo primo racconto, scopri subito se hai vinto 
un bracciale leBebé Primegioie collezione "Zodiaco", per il tuo bambino.

Il tuo racconto verrà poi pubblicato nella Gallery on-line e potrà essere votato. 

Una giuria valuterà i contributi che avranno raggiunto più di 20 voti nel corso del periodo di partecipazione, e selezionerà i 3 migliori.

In palio, come premio finale per ciascuno dei tre vincitori, un bracciale leBebé Primegioie della collezione "Fortuna" per il proprio bambino.


lunedì 13 giugno 2016

MIMMO THE DOG COLLEZIONE NEONATO

Anche i nostri bimbi devono essere fashion fin dalla più tenera età, essendo amante della moda e dovendo fare un regalo chic al figlio della mia amica che tra un mese farà il battesimo, mi sono innamorata della nuova collezione proposta da Dolce&Gabbana, dedicata a MIMMO THE DOG.

E così Dolce&Gabbana hanno voluto dedicare una linea di abbigliamento ed accessori per maschietti dedicata a Bimbi e cagnolini.
Esiste un connubio più dolce? Che dire allora della coppia formata da bambini e cuccioli? Oppure ancora: bimbi che indossano capi d’abbigliamento con cuccioli? Proprio così! Dolce&Gabbana ha pensato di riprodurre il tenerissimo peluche Mimmo the Dog sugli articoli da regalo, piccole tutine e minuscole magliette per maschietti.


La scelta di stampare Mimmo the Dog sui capi per neonati rende la Dolce&Gabbana Children collection sempre più adorabile. Il labrador dal pelo dorato, ormai identificato come mascotte del brand, è stato trasformato in un soffice peluche per bambini ed è divenuto l’articolo di punta di una collezione speciale di abiti e articoli da regalo per neonati.

Reinterpretando in maniera fantasiosa la tradizione del vestiario per bambini, la collezione si compone principalmente di tutine in cotone Oxford a righe bianche e blu, pullover e cardigan in cotone lavorato a maglia e magliette decorate a punto croce con colletti tondi.

Bavaglini e berretti minuscoli completano la linea di abbigliamento, mentre la collezione di articoli da regalo viene arricchita dalle coperte lavorate a maglia con cuscino coordinato.


domenica 12 giugno 2016

SMAGLIATURE IN GRAVIDANZA

La gravidanza è un momento stupendo per la vita di noi donne e future mamme, ma e' bene ricordare  che la pelle del corpo durante la gestazione è sottoposta ad enormi cambiamenti, infatti in ben nove mesi, subisce molte repentine modifiche, sopratutto per il fatto che si aumenta di peso ed è pertanto importantissimo coccolare e nutrire il nostro corpo usando creme e oli per rendere la nostra pelle più elastica e poter prevenire così la comparsa delle smagliature. 


Le smagliature comportano la rottura delle fibre elastiche dell’epidermide e danno origine così alle smagliature, che in primo momento sono di colore rosso e poi con il passare del tempo diventano più chiare.
Le smagliature sono delle vere e proprie cicatrici, la pelle  non riesce ad essere sufficientemente elastica e si strappa, il corpo quindi nel tentativo di riparare i punti della pelle danneggiati forma delle cicatrici, definite appunto"smagliature"
Ecco perchè è importante utilizzare un prodotto specifico, che permetta di contrastarne la comparsa.
Uno dei  prodotti che ho usato è stato Bio-oil, che è formato da ingredienti naturali e vitamine dispersi in una base oleosa che, priva di ossigeno, previene l'ossidazione dei principi funzionali  e ne mantiene intatte le proprietà  benefiche della pelle. Grazie alla sua composizione unica ed innovativa lo rende innovativa   e lo rende efficace nel tempo, migliora l'aspetto della cute alterata da smagliature e cicatrici.
Si assorbe senza lasciare sgradevoli tracce di unto sulla pelle.
E' ipoallergenico e non comedogenico è indicato anche per le pelle più sensibili e per le donne in gravidanza.
E' composto da oli vegetali naturali, estratto di camomilla, lavanda, rosmarino e calendula hanno un'azione calmante, levigante e rigenerante.
Vitamina E idrata profondamente la pelle e svolge un'azione antiossidante contrastando i danni e l'invecchiamento cutaneo dovuto ai radicali  liberi.
Bio-oil aiuta a migliorare le smagliature già esistenti, perchè favorisce la produzione del collagene che migliora l'elasticità, la consistenza e il tono della pelle.
Se usato quotidianamente aiuta a prevenire la formazione di altre smagliature, perchè mantiene la pelle elastica,
Per avere buoni risultati bisogna usare Bio-oil due volte al giorno per almeno tre mesi, massaggiando con movimenti circolari fino a che si è assorbito. 
Durante la gravidanza bisogna invece  applicare Bio-oil sulle aree più a rischio sin dal primo trimestre.

Articolo di mia proprietà presente anche sul mio sito http://www.recensioninellarete.it/

mercoledì 8 giugno 2016

PASSEGGINO TRIO LOVE CHICCO

A febbraio sono diventata zia per la seconda volta di una stupenda femminuccia, me ne sono innamorata appena l'ho vista, un batuffolo di capelli biondi e due stupendi occhi cerulei dove potersi specchiare.
E così con mio marito e complice mio cognato, abbiamo regalato a mia sorella il passeggino TRIO LOVE della Chicco, per trasportare Sofia.
Sinceramente non avevo alcun dubbio sulla scelta del brand, ero solo indecisa sul modello, ma dopo attende considerazioni sia sulla praticità che sull'estetica, la scelta è appunto ricaduta su Trio Love.

E' un sistema modulare, con quattro diverse configurazioni:
- navicella
- seggiolino auto, 
- passeggino reversibile da 0 a 3 anni. 
Tutti gli accessori sono inclusi.

Trio Love 2016 è la soluzione completa per il trasporto del proprio bambino da 0 a 3 anni. Tutti gli elementi sono studiati per garantirgli il massimo comfort  fin dai primi giorni. 
L’abitabilità XL della navicella grazie al soffice materassino, il seggiolino auto con poggiatesta regolabile, le morbide imbottiture e l’ampia seduta del passeggino: tutto è pensato per avvolgere il bambino in un tenero abbraccio. 
Si chiude con una mano, ha la reversibilità della seduta semplificata usando i sistemi di aggancio e sgancio dei diversi elementi dal telaio.


Io ho acquistato questo di color bordeaux, ma per chi invece ama il Denim, hanno fatto un'edizione speciale


Maggiori informazioni sono reperibili anche sul sito della Chicco

lunedì 6 giugno 2016

NUOVI DECORI PER LE TAZZE ANTIGOCCIA PHILIPS AVENT

Philips Avent presenta le sue tazze antigoccia decorate con nuove grafiche, ideali per l’estate: granchietti e pesciolini, dai colori vivaci, ricreano una perfetta ambientazione marina. Un modo divertente per accompagnare i bambini proprio nel periodo più caldo, quando è ancora più importante assicurare una corretta idratazione.

A prova di perdite
La tazza Philips Avent è dotata di una valvola brevettata, che permette al bimbo di bere senza sgocciolare. Nessuna perdita d’acqua anche quando la tazza è nella borsa della mamma, chiusa con il pratico cappuccio igienico.


A misura di bambino
La struttura della tazza è pensata appositamente per i più piccoli. Il beccuccio angolato consente una minore inclinazione della testa, per aiutarli nel passaggio dal biberon al bicchiere. I manici evolutivi permettono al bambino di tenere la tazza da solo, grazie alla forma adatta alle mani dei piccoli e al rivestimento gommato.

Diventare grandi insieme
I personaggi delle tazze potranno aiutare i genitori a costruire una narrazione in cui coinvolgere il bambino per aiutarlo nel suo percorso di crescita e nella conquista delle sue piccole autonomie. Il bimbo avrà dunque nuovi "amici" che lo accompagneranno nel suo passaggio dal biberon alla tazza e saranno per lui un incoraggiamento per l'acquisizione di nuove capacità.


Compatibilità con tutta la gamma
La nuova tazza Philips Avent è compatibile con la gamma di biberon Philips Avent Natural e Classic+ e con tutte le altre tazze Philips Avent

giovedì 2 giugno 2016

ALLATTARE AL SENO

Allattare al seno è, prima di tutto, un gesto d’amore. 
È il modo più naturale per continuare quel rapporto speciale e unico che si è creato tra la mamma e il figlio, durante la gravidanza. È un momento ricco di emozioni, che crea un legame intenso aiutando la mamma  e il piccolo a conoscersi e a crescere. 
Il latte materno è il migliore alimento per il bambino, perchè lo nutre in modo completo e lo protegge da molte malattie e infezioni, infatti contiene anticorpi che combattono enteriti, otiti, infezioni respiratorie e urinarie - tutte infezioni che sono più frequenti nei bambini alimentati con latte artificiale.


Il latte materno è pratico, la maggior parte dei bambini, infatti, non ha bisogno di altri alimenti o bevande fino a sei mesi compiuti.
L’allattamento al seno aiuta il piccolo a crescere e svilupparsi nel modo migliore,e mantiene i suoi vantaggi anche nel tempo. 

L'allattamento al seno offre molti vantaggi per il bambino: 
• Contribuisce ad una migliore conformazione della bocca
• Protegge contro le infezioni respiratorie e l’asma
• Protegge contro le otiti
• Protegge contro la diarrea 
• Riduce il rischio di diabete 

Naturalmente ha dei vantaggi anche per la mamma:
•Aiuta a perdere il peso accumulato durante la gravidanza 
• Riduce il rischio di sviluppare osteoporosi 
• Previene alcune forme di tumore al seno e all’ovaio 
• È gratuito 
• È pratico

Il latte materno può essere conservato in  frigorifero: 
• fino a 3 giorni nella parte più fredda a una temperatura di 2-5 °C (Se non c’è un termometro è meglio congelare il latte che pensi di non utilizzare) 
• per 1 settimana nel comparto ghiaccio 
• fino a 3 mesi nel settore freezer dotato di sportello autonomo 
• fino a 6 mesi nel congelatore si può usare qualsiasi contenitore di plastica (sterilizzato e a chiusura ermetica) per congelare il latte. 
E' importante  scrivere la data di spremitura su ogni contenitore e di utilizzare prima quello piu` vecchio. 
Il latte materno congelato va scongelato lentamente in frigorifero o a temperatura ambiente. Va bene anche tenere il contenitore in acqua tiepida, non usare il forno a microonde, perché il latte potrebbe riscaldarsi in modo disomogeneo e ustionare la bocca del bambino.
Il latte scongelato può essere conservato in frigorifero e usato entro le 24 ore, una volta che è stato riportato a temperatura ambiente deve essere usato o gettato via, mai ricongelato.

Informazione recepite sul sito www.salute.gov.it. Mamma che latte!

mercoledì 1 giugno 2016

WINX CLUB

L'ideatore del Winx Club altri non è che Iginio Straffi, made in Italy, di cui è registra, ideatore e produttore.
I primi cartoni animati sono stati trasmessi e continuano ad essere trasmessi su Rai 2, la loro programmazione risale a circa 4 o 5 anni fa.

Winx Clun è considerato da tutte le ragazzine un meraviglioso mondo di magia, nel quale è possibile entrare non solo attraverso le loro storie televisive, ma anche grazie alla costruzione di linee di abbigliamento, bambole che le rappresentano e che permettono alle nostre bambine e ragazzine di giocare usando la fantasie e di sentirsi piccole fate.
A chi sono destinate? La fascia di età è sicuramente variabile, a mia figlia che ha 6 anni sono diversi anni che le apprezza, mia nipote che ne ha 11 non le puo' vedere per niente, adducendo il fatto che sono "robe da bambine".


Chi sono le Winx?

BLOOM

puo' essere considerata per certi versi la capo gruppo, a differenza delle sue amiche non ha raggiunto ancora il culmine dei suoi poteri ed è grazie all'incontro con Stella, che riuscirà a farle capire quale è il suo vero destino, essendo lei la principessa del regno di Domino.
Grazie ad un piccolo stratagemma della sua migliore amica, riuscirà ad entrare nella scuola di Alfea, dove potrà imparare i primi rudimenti della magia e di meravigliosi incantesimi che le permetteranno così di combattere contro forze nemiche, le pericole Trixi e contro il famigerato ''Lord Darkar'''
Naturalmente incontrerà anche l'amore in '''Sky''' che è uno scudiero e fa parte del gruppo ….

STELLA

invece è la fata del Sole e della Luna, è considerata una fata molto vanitosa, che adora soprattutto vestire alla moda e tutto cio' che è fashion, ma è anche molto altruista e generosa, tante situazioni simpatiche e divertenti nascono proprio grazie alla sua sbadataggine, anche lei naturalmente ha un ragazzo del cuore, il bellissimo '''Brandon'''. Ah! Naturalmente la cosa che la rende felice è poter partecipare a feste.

FLORA

è la FATA DEI FIORI, è invece il personaggio che preferisco, perché alla fine le loro avventure le guardo anch'io. Tra le fatine puo' essere considerata il personaggio piu' timido e riservato, lei per combattere il male, utilizza la nature, fiore, e piante.
Se non ricordo male mi sembra di aver letto che Igino Straffi quando ha creato questo personaggio, si è ispirato a JLO.

TECNA

come dice il suo nome è la FATA della TECNOLOGIA, è una vera e propria secchiona, grazie a queste sue doti, spesso riesce a risolvere dei veri e propri rompicapi, che le permettono di aiutare le sue amiche durante le loro battaglie contro le forze oscura, ma è anche molto testarda e di conseguenza non ascolta nessuno.

MUSA
è la fata della MUSICA, è una fata molto sensibile, ma è anche molto mutelo di carattere, i suoi poteri li ottiene proprio dalla musica e le note musicali rappresentano la sua forza.

AISHA

è l'ultima principessa entrata nel gruppo delle WINX CLUB, è un personaggio molto contro corrente, rispetto alle sue amiche, non le piacciono fronzoli e nastrini, ma opta per un abbigliamento molto semplice e comodo, adoro infatti lo sport.
L'unica pecca è che spesso soffre di solitudine.
Spero che questa presentazione di possa essere utile per poterle maggiormente apprezzare.

Questo DVD comprende 5 episodi:
- UNA FATA A GARDENIA
- BENVENUTI A MAGIA
- L'ANELLO DI STELLA
- LA PALUDE DI MELMAMORA
- APPUNTAMENTO AL BUIO

E non mi resta che augurare a tutti buona visione

domenica 29 maggio 2016

BARBIE LAGO DEI CIGNI

Ecco come poter passare un pomeriggio di pioggia, dopo aver fatto un po' di cabaret travestendoci con tutto cio' che avevamo in casa, altrimenti la bimba si annoia, ecco come passare 81 minuti di dolce far niente, vedendoci un bel DVD di Barbie.
Sulla copertina troneggia il titolo entra in un mondo romantico ed incantato 

- BARBIE LAGO DEI CIGNI

Questo è il terzo film d'azione che ha come protagonista Barbie, prodotto nel 2003.
Come colonna sonora di tutto il cartone animato sono state utilizzare le musiche meravigliose di Tchaikovsky.

In questo cartone animato, Barbie raffigura la bellissima Odette, figlia di un fornaio.
Che insegue un giorno un unicorno, nella Foresta Incantata, essendone rimasta incantata
Qui Odette viene a conoscenza con una nuova realtà, fatta di incantesimi, folletti e gnomi.
Ma qui eccola alle prese con il cattivo e malvagio stregone Rothbard, che vuole a tutti i costi impadronirsi della Foresta Incantata, questo per far torto alla cugina la Regina delle Fate, da lui tanto odiata, che invece rappresenta una persona buona e positiva.
Rothbard capisce che questo incontro con Odette, potrà cambiare il corso del suo destino, perché intravede nella ragazza, colei che potrà sconfiggerlo impedendogli così di attuare il suo malvagio paino, così decide di trasformare Odette in un bellissimo cigno.
Ma grazie ad un contro incantesimo della Regina delle Fate, Odette incomincerà a vivere una doppia vita, umana durante il giorno e al calar del sole, riprenderà le sembianze del cigno.
A questo punto l'obbiettivo principale per Odette, sarà di aiutare la sua amica la Regina delle Fate, a salvare la Foresta Incantata contro i soprusi e tutti i malefici del perfido Rothbart.

Naturalmente Odette è sopraffatta da mille interrogativi e dubbi, ma la domanda che lei si pone è come possa una giovane fanciulla armata solo di coraggio, onestà e quella dose di intelligenza, portare a termine questo pericolo obbiettivo? Ma soprattutto dovrà cercare anche di riprendere le sue sembianze di umana.
Ma come ben tutti sappiamo davanti agli ostacoli, spesso si trovano anche le soluzioni piu' semplici, infatti Odette in questa battaglia contro il nemico non sarà da sola, in suo aiuto verrà anche il principe Daniel di cui si innamorerà ricambiata naturalmente.


Questo naturalmente è solo un cartone animato, ma raccoglie anche un fondo di verità ognuno di noi, ha dentro di se tanto di quel coraggio, che aspetta solo di uscire, spesso per timore, remore assurde, abbiamo paura ad affrontare la vita e gli ostacoli che essa ci mette sul nostro cammino.
Come la nostra eroina dobbiamo invece far uscire quella grinta e imparare così ad esporci anche perchè spesso nel nostro cammino, proprio dietro l'angolo ci sono amici che ci tendono una mano proprio per darci una mano.

Dobbiamo imparare a pensare, credere io ce la posso fare...raggiungero' così l'obbiettivo che mi sono prefissato.

Naturalmente il lieto fine è assicurato, il malvagio Rothbart, verrà sconfitto, la Foresta Incantata sarà salva e Odette…………………..lascio a voi dopo una gradita visione, aggiungere il finale.

FIMBLES GIOCHIAMO IN ALLEGRIA

Quando la mia cucciola era  piu' piccola, i FIMBLES sono stati i suoi compagni di gioco, ha dei peluches che li raffigurano, ma sono stati i primi cartoni animati di cui ha fatto la conoscenza.
Sono una serie di cartoni animati, dedicata sopratutto ai bambini tra i 2 e i 4 anni.
I protagonisti sono FIMBOL, FLORRIE E BABY POM , sono buffi cuccioli a righe che vivono felici e sereni nella Valle dei Fimbles, sono personaggi veramente molto curiosi grazie a questa loro peculiarità che ogni giorno riescono a scoprire nella loro foresta nuovi giochi con cui cimentarsi, parole, colori ed emozioni.
La serie prodotta dalla BBC, è stata pensata soprattutto per stimolare e sviluppare la curiosità unito ad un desiderio di scoperta, che sono presenti in tutti i bambini, la trama che compone ogni episodio, accompagna in un percorso ben prestabilito, che permette loro di condividere con i protagonisti delle storie, gioie, tristezza, ma soprattutto permette loro di capire che è importante raggiungere degli obbiettivi.
Ogni episodio è stato costruito anche per interagire direttamente con i piccoli spettatori, ma soprattutto cerca di incoraggiare a sviluppare le loro capacità di osservazione, di ascolto.



Io li ho trovati veramente molto educativi ed interessanti, fino a qualche anno fa venivano trasmessi ogni mattina anche su Rai 2, che è una Rete molto attenta per quanto concerne il trasmettere programmi o cartoni animati, idonei per i ragazzi, di varie fasce di età.
Ma passiamo al cartone in questione FIMBLES - GIOCHIAMO IN ALLEGRIA, i grandi amici dei piu' piccoli.

Il film dura all'incirca 80 minuti e racconta che le scoperte per i nostri amici non finiscono mai, anzi loro sono sempre alla ricerca di nuove esperienze, essendo alla ricerca di cose nuove da fare, Fimbo, Florie e Baby Pam trovano tantissimi simpatici oggetti con cui divertirsi, le tessere di un puzzle colorato, i mattoncini delle costruzioni.
E come un buffo giocattolo di plastica, possa essere così speciali per poter trascorrere un pomeriggio di gioco e che soprattutto quando viene schiacciato è in grado di emettere un suono stridulo e fa correre tutti dallo spavento.
Naturalmente ad accompagnare tutto il cartone animato non potevano mancare anche delle belle Canzoncine da cantare tutti assieme alla scoperta di avventure, nella bellissima Valle dei Fimbles.
I  protagonisti sono:

FIMBOL :
E' il piu' grande del gruppo, ama molto ballare, cantare e soprattutto mangiare basta vedere la sua staffa, il suo corpo è tutto giallo con le strisce verdi.

FLORRI :
Curiosa e vivace non si separa mai dalla sua bambola, il suo corpo è tutto verde, con le strisce viola.

BABY POM :
è sicuramente la piccola del gruppo, è alla continua ricerca di nuovi giochi e parole da imparare è in continua evoluzione. Il suo corpo è tutto verde con le righe rosa.

I loro amici sono:
-Rochet; Roly Mo, Bessy e Ribble.

sabato 28 maggio 2016

AMIDO DI RISO

Fin da piccola mia figlia ha sempre sofferto di  pelle secca, infatti la pelle di molti bambini anche piccolissimi può apparire secca e desquamata e molto volte possono insorgere anche dei puntini rossi e come mamma ho sempre cercato di utilizzare rimedi totalmente naturali.
Uno dei più conosciuti e tramandati di generazione in generazione a casa mia è sicuramente utilizzare l'AMIDO DI RISO, durante il bagnetto.

L'amido di riso si presenta sotto forma di  una polvere molto fine di colore bianco, è un prodotto naturale ottenuto dalla lavorazione del riso.

La sua caratteristica principale è il fatto che appena è a contatto con l'acqua si scioglie.
Per rendere la pelle di mia figlia più morbida naturalmente non mi limitavo a mettere l'amido di riso solo nell'acqua del bagnetto, ma gliela applicavo anche sulla pelle, dopo aver bagnato leggermente l'amido di riso. 


L'amido di riso ha molte peculiarità sopratutto il fatto di avere proprietà lenitive per la pelle, dona una sensazione di freschezza, lenisce il prurito, può essere utile fare impacchi anche in caso di insolazione, che spesso colpisce i bambini che hanno una carnagione molto chiara e ricordo infatti che l'esposizione al sole sopratutto le prime volte deve avvenire nelle ore in il sole è meno caldo e bisogna utilizzare sia una buona crema solare, magari partendo da fattori di protezione molto alti e coprendo sempre la testina del bambino con un cappello a tesa larga.

Mi preme inoltre ricordare che l'amido di riso da usare per il bagnetto del bambino oppure anche come lenitivo per lesioni della pelle e altro, deve essere puro al 100% e si ottiene dalla Oryza sativa.
 

BAMBINO IL SUO MONDO Template by Ipietoon Cute Blog Design